Accueil Eventi Mostre archivi

All'alba della scrittura

 

Incisioni e pitture dell'età del Rame e dell'età del Bronzo in Eurasia

Dal 19 giugno 2009 al 31 marzo 2010

 

exemple-evenements-expoencours3.jpgI siti di arte rupestre, in qualunque regione si trovino, sembrano essere scelti sempre per la loro natura selvaggia e appartata: rive di grandi laghi e fiumi impetuosi, ripidi e deserti versanti montuosi, foreste fitte e quasi impenetrabili, che hanno sicuramente colpito la fantasia degli uomini della Protostoria alla ricerca di spiritualità. Per rendere immortale il loro messaggio, gli uomini hanno utilizzato in tutto il continente lo stesso strumento e la stessa tecnica, una pietra che percuote una parete rocciosa: lastre, ripari naturali, blocchi isolati...Scene di vita quotidiana, ricchi bestiari diversi a seconda dei luoghi, figure geometriche semplici o complesse compongono associazioni di segni la cui portata, raramente narrativa, rimane sostanzialmente simbolica.Fra questi insiemi di incisioni, le rappresentazioni di personaggi sono numerose – Uomini o Dei? Ci si pone la stessa domanda anche per le statue-stele scolpite, tracce monumentali e spettacolari di una cultura megalitica legata alla nozione di territorio, diffusa sia in Europa che in Asia. Partendo dal magnifico sito del monte Bego, nel cuore dell'arco alpino, si propone al visitatore un grande viaggio che lo trasporta dal Portogallo alla Corea e dalla Siberia all'India, attraverso numerosi e rinomati siti archeologici, alla scoperta di un patrimonio millenario fragile che abbiamo il dovere di proteggere dalle degradazioni. Molto diverse nella forma ma molto simili nel pensiero simbolico che trasmettono, tutte queste rappresentazioni rupestri fondono così il tempo presente e quello del mito, la memoria del passato e la speranza nell'avvenire, l'umano ed il soprannaturale.
 

 

Ritorno