Accueil Eventi Mostre archivi

La battaglia di Lepanto e le Meraviglie

 Ritorno alla home page

Gli ex-voto marini del monte Bego

dal 29 giugno 2012 al 02 giugno 2013

 

lepante.jpgLe Alpi Marittime, da migliaia di anni luogo di giunzione tra le civiltà dell’Est e quelle dell’Ovest, hanno mantenuto nel tempo un dialogo molto forte tra il mare e le montagne. Ne è derivata una cultura ricca e varia che ha fatto di questa regione lo scrigno di un eccezionale patrimonio. Nel cuore del Dipartimento, il territorio del monte Bego, sede dell’archeologia rupestre europea, ospita decine di migliaia di incisioni che vanno dal Neolitico all’epoca moderna. Tra queste, più di un centinaio sono graffiti marini, eseguiti da incisori che conoscevano perfettamente le imbarcazioni della loro epoca. In particolare, due superbe galere che ornano le pareti della valle delle Meraviglie, ci conducono in questo movimentato periodo in cui le forze ottomane affrontarono le flotte cristiane del Mediterraneo. Nel 1543 ebbe luogo l’assedio marittimo di Nizza e qualche anno più tardi, nel 1571, la famosa battaglia di Lepanto, che ha segnato la storia della strategia militare marittima con forti conseguenze in Europa : per la prima volta infatti, una flotta cristiana riusciva a sconfiggere la flotta ottomana, fino ad allora regina incontrastata del Mediterraneo. Questo racconto epico, di cui ritroviamo sorprendenti prove sotto forma di incisioni, è presentato al museo delle Meraviglie di Tende. Un salto indietro nel tempo che ti farà scoprire l’importanza della strategia navale durante il XVI secolo, quando gli equilibri tra i paesi del Mediterraneo si sono delineati in mare. Complemento indispensabile della galleria permanente del museo dipartimentale delle Meraviglie, è una mostra che chiarisce con un nuovo punto di vista l’interpretazione delle rappresentazioni rupestri navali della regione del monte Bego, permettendo al visitatore di capire meglio le incisioni storiche.
 

 

 

Vedi la mostra in immagini

 

Ritorno